Partite e Studi scacchistici

STUDIO N.1

Studio_n.1.png

IL BIANCO MUOVE E PATTA!

Vai alla soluzione dello Studio n.1


 

SOLUZIONI

 

SOLUZIONE STUDIO N.1

PAULIC-VAISOCICH (1976)

Sembra che il Bianco si trovi in guai seri: il Pedone bianco in b3 è preziosissimo, ed il suo difensore è attaccato. Il Nero dovrebbe guadagnare il Pedone portandosi in un finale vinto.

Ad esempio sono guai seri se:

1.Rc2,Axd2 2.Rxcd2,Axb3 vantaggio al Nero

Studio1_Rc2.png

Questo è un raro esempio in cui un Pedone è più prezioso di un Cavallo in una situazione difensiva:

1.Cc4!,bxc4 2.dxc4

Studio_Cc4.png
Studio_dxc4.png

Il Bianco ha costruito una fortezza. In questa situazione non funziona nessuno dei due modi standard per combattere una fortezza (“forza bruta” e zugzwang).

Ora il Re bianco si piazza in c2 e l’Alfiere Bianco oscilla tra le case f1-e2-d3 (niente zugzwang). Il Re nero arriverà anche in a2, ma non oltre, l’Afiere camposcuro non ha obiettivi da attaccare e le minacce dell’Alfiere campochiaro (Axc4, Axe4, Axf3 e Ah3) possono essere controllate manovrando con attenzione l’Afiere bianco.

Se il nero rifiuta di catturare il Cavallo, la valutazione non cambia: il Nero lascia il Cavallo in c4 ed ottiene una patta sicura.

Studio_Rc2 e oscilla.png
Studio1_Ra2.png
Studio1_Aa4.png

2.bxc4 Attenzione!

Se si riprende con il Pedone b invece di quelle d, l’Alfiere campochiaro del Nero riuscirebbe ad infilarsi in a4, e conseguentemente porterebbe al collasso della fortezza bianca.

Una vera fortezza è uno schema difensivo passivo, ma difficilmente espugnabile.

La soluzione e tutte le varianti sulla scacchiera sotto.